Non sarà quindi un vaccino a sconfiggere il ma l’introduzione di “combattenti” attraverso l’assunzione dei , in grado di debellare il virus pandemico.

Isolati gli che ad ora mostrano di essere i più efficaci contro il nuovo , fra tutti quelli prelevati dai malati di . Identificati alla Columbia Univesity di New York e pubblicati sulla rivista Nature, potrebbero potenzialmente essere prodotti si larga scala e dare una spinta alla di nuovi . Lo indicano i test finora condotti sugli animali, ma i dati definitivi potranno arrivare dai test sull’uomo.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.