Tra il ed il 600 euro c’è una incompatibilità totale, congenita. Il che significa che anche l’indennità maggiorata, ovverosia il 800 euro per i mesi di aprile e maggio 2020, sarà allo stesso modo off-limits per i percettori di .

Incompatibilità del con gli di Stato anti-coronavirus
Nel dettaglio, il , oltre che con il 600-800 euro, è incompatibile pure con altri di Stato anti-coronavirus come la cassa integrazione con causale ‘Covid-19’.

Pure per i buoni spesa l’accesso è a bassa priorità per i percettori di in quanto in prima battuta i 400 milioni stanziati dal Governo, attraverso la Protezione Civile, sono stati destinati alle famiglie bisognose prive di alcun sostegno al reddito.

affitto ok invece per chi prende il sussidio
Sciogliendo i dubbi in merito, invece, nei giorni scorsi il Ministero del Lavoro ha precisato che prendere il reddito di cittadinanza è compatibile, considerando l’attuale situazione emergenziale, con la richiesta di accesso al affitto con risorse che, a livello locale, sono stanziate dai Comuni e dalle Regioni italiane. Infine, sebbene ancora non sia stato ufficialmente istituito, il reddito di cittadinanza sarà incompatibile, con ragionevole certezza, con l’accesso al Rem – Reddito di .

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.