Famiglia : Idrocaritacee – È una pianta perenne che vive libera nell’acqua e che possiede un corto rizoma terminante in una rosetta di foglie che lasciano galleggiare lunghi germogli fragili. Verso il basso, il rizoma produce un ciuffo di piccole radici pendule. La base delle foglie ha due stipole a scaglie ; i lembi, cuoriformi od ovale-reniformi, sono sorretti da lunghi piccioli. La pagina superiore delle foglie è liscia e impermeabile, la pagina inferiore sovente tinta di violetto. Dai rami partono nuove rosette di foglie che collegano fra loro pianta madre e piante figlie originando estese colonie a struttura reticolare. In autunno, all’apice dei germogli, si formano gemme ricche di amido che cadono sul fondo per svernare negli strati meno freddi. Questi ibernacoli si schiudono in primavera e risalgono in superficie per dar vita a nuovi individui. Il morso di rana fiorisce in estate. I fiori maschili compaiono, in gruppi di 2 o 4, all’ascella di brattee membranose. Sono sorretti da un lungo stelo fiorale; il calice è verde; orlato di bianco ; la corolla, larga 1-2 cm, è bianca e macchiata di giallo. Questi fiori possiedono 12 stami. I fiori femminili sono più piccoli, biancastri, retti da uno stelo più lungo. La pianta ha bisogno di molto sole per fiorire; nei luoghi ombreggiati, infatti, i fiori sono rari. È diffusa nelle acque tranquille degli stagni, in tutte le regioni dell’emisfero settentrionale.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.