L’Europa aprirà gradualmente le sue frontiere esterne il 1° luglio, ma saranno quasi sicuramente inseriti nella lista nera sia gli Stati Uniti che la Russia, che secondo i funzionari dell’UE non hanno ancora contenuto con successo i loro nuovi focolai di coronavirus. Secondo il New York Times, l’UE è prontaContinua a leggere…