Niccolo e Alex Zanardi

Dopo un lungo periodo di silenzio, torna a farsi vivo il figlio di Alex Zanardi, Niccolò. Il ragazzo sta vivendo un momento davvero molto difficile, ma per fortuna ha accanto una persona che gli sta vicino e riesce a farlo sorridere. Niccolò ha condiviso una foto da Castiglione della Pescaia,Continua a leggere…

Il campione sta combattendo da leone, e i primi segnali di ripresa si sono notati dopo l’ultima operazione alla testa. Ma i medici rimangono cauti. Le condizioni di Alex Zanardi sono leggermente migliorate dopo l’intervento. “Come ho avuto modo di dire nei giorni scorsi, nel caso di Alex Zanardi iContinua a leggere…

Sono poche le notizie che trapelano dal San Raffaele di Milano riguardo le condizioni cliniche di Alex Zanardi. Come richiesto dalla famiglia, non vengono emessi bollettini sulle condizioni del Campione, a meno che non ci siano novità rilevanti, come accaduto pochi giorni fa quando si è deciso di trasferirlo inContinua a leggere…

Ospedale San Raffaele, Milano: esami e terapie dopo la febbre alzatasi giovedì, sabato giornata tranquilla ma il quadro clinico resta gravissimo Alex Zanardi, il campione “ha passato una notte tranquilla”, sono le sole parole trapelate dalla terapia intensiva neurochirurgica del San Raffaele diretta dal professor Luigi Beretta. Tranquilla. Vuol direContinua a leggere…

È durata poco la “libertà” di Alex Zanardi, lo sfortunato campione dell’automobilismo e di handbike, che in seguito dell’ultimo incidente dove ha cozzato un camion è stato prima operato e poi messo in coma farmacologico. Qualche giorno fa è stato risvegliato e dimesso, per poter procedere con una terapia riabilitativa.Continua a leggere…

Il professor Paolo Maria Rossini responsabile del Dipartimento neuroscienze dell’Irccs San Raffaele Roma non è molto ottimista riguardo i tempi di recupero del Campione. Pochi giorni fa è iniziata la riduzione della sedazione farmacologica. Rimane nei medici però ancora forte la preoccupazione anche per i possibili danni neurologici riportati dopoContinua a leggere…