Riportiamo i familiari per l’accesso al . Requisito patrimonio mobiliare per accesso reddito emergenza, può arrivare a 20.000 euro. Cause di esclusione dal a partire dai percettori di Rdc.
Il è una misura di aiuto alle famiglie in difficoltà economica a causa del lockdown per il coronavirus, ma i di accesso alla misura valgono per tutto il nucleo familiare e non per la sola persona che presenta la domanda di Rem online dal sito Internet dell’Inps. Questo è quanto, tra l’altro, precisa il sito notizieora.it dopo chiarimenti in merito da parte di un lettore, e dopo che il Decreto Rilancio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Nel dettaglio, i familiari per l’accesso al sono i seguenti:

• Isee inferiore alla soglia di 15mila euro;

• Reddito familiare aprile 2020 inferiore all’ammontare spettante del Rem;

• Valore del patrimonio mobiliare familiare inferiore a 10mila euro;

• Residenza in Italia anche limitatamente al solo componente richiedente il Rem.

• Requisito patrimonio mobiliare per accesso reddito emergenza, può arrivare a 20.000 euro

Per quel che riguarda il valore massimo del patrimonio mobiliare da rispettare per l’accesso al , questo è in ogni caso accresciuto di 5.000 euro per ogni ulteriore componente del nucleo familiare, e comunque fino ad un massimo di 20mila euro.

Cause di esclusione dal a partire dai percettori di Rdc
Oltre a rispettare i sopra indicati, per accedere al reddito di emergenza è necessario che all’interno del nucleo familiare non sussistano cause di esclusione dal sussidio che, per due mesi, è stato istituito dal Governo Italiano con il Decreto Rilancio. Tra la platea degli esclusi dal Rem, per esempio, ci sono tutte le famiglie che percepiscono il reddito di cittadinanza.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.