Le Crypto e specialmente il Bitcoin hanno rimbalzato rapidamente dai minimi di metà marzo e hanno registrato risultati migliori rispetto ad alcuni asset (ad esempio azioni) per il primo trimestre del 2020.
Prevediamo che il bitcoin (BTC) continuerà a guidare l’azione globale dei prezzi in criptovaluta, con il dominio BTC potenzialmente in aumento per una serie di motivi

Dopo essere calato del 20% circa, l’hashrate bitcoin (BTC) (sicurezza) ha già iniziato a rimbalzare a causa del rimbalzo dei prezzi di BTC e della correzione della difficoltà al ribasso.
Dati gli attuali bassi livelli dei prezzi e il premio minerario di maggio “dimezzato”, i minatori meno efficienti potrebbero essere costretti a vendere più BTC
Dato che i minatori meno efficienti (“mani deboli”) sono costretti a chiudere il business tra oggi e l’estate 2020, i minatori più efficienti (“mani forti”) che rimangono possono affrontare una pressione minore per liquidare le loro partecipazioni BTC (riducendo così la pressione al ribasso dei prezzi).

Marzo è stato uno dei mesi più turbolenti nella storia del mercato finanziario. Mai prima d’ora così tanti mercati azionari sono precipitati così velocemente.
Per il primo trimestre nel suo complesso, mentre la criptovaluta non è stata risparmiata, il bitcoin (-12%) è riuscito a sovraperformare comodamente le azioni (-21%). Sia il bitcoin che le azioni hanno sottoperformato l’oro (+ 1,8%) e il dollaro USA (+ 2,6%).

Dal 13 marzo il bitcoin è drammaticamente rimbalzato, con un aumento del + 50% (Tabella 1).

Posizionamento tattico

Prevediamo che bitcoin (BTC) continuerà a guidare l’azione di prezzo globale in criptovaluta. Altri importanti investitori nello spazio stanno anche aspettando che il dominio BTC aumenti per una serie di ragioni, tra cui:

  • La tesi e lo status dell ‘”oro digitale” come macro copertura emergente
  • Livello di maturità relativo alle reti blockchain più giovani che sono ancora in fase di sviluppo significativo; altre reti crittografiche richiedono ora risorse di sviluppo più difficili da acquisire e il bitcoin è relativamente più “finito”
  • Status come “rifugio sicuro” all’interno dell’ecosistema di criptovalute; storicamente durante i periodi di stress del mercato crittografico, gli investitori hanno migrato i loro portafogli verso bitcoin
  • “On-ramp” di capitale istituzionale più consolidato rispetto ad altre criptovalute (ad esempio mercati dei futures CME, Fidelity, Bakkt, ecc.)

On-Chain Happenings: interpretare il tuffo nell’hashate del bitcoin e guardare avanti al “dimezzamento” dei bitcoin

La rete bitcoin ha recentemente sperimentato una significativa riduzione della potenza di mining (informatica), quasi certamente a causa della diminuzione del prezzo dei bitcoin (Figura 1). Un calo del prezzo dei bitcoin rende l’estrazione meno redditizia e costringe i minatori meno efficienti (cioè quelli con costi di elettricità più elevati e / o hardware di estrazione meno efficienti) a chiudere l’attività di mining.

Che cos’è “hashrate” e perché è importante?

Sebbene la potenza esatta di mining (computing) del bitcoin sia sconosciuta, è possibile stimare la potenza di calcolo – l ‘”hashrate” – dal numero di blocchi da estrarre e dalla difficoltà attuale del blocco. Questa stima viene visualizzata nella pagina Grafici di Blockchain.com .

L’hashate di mining è una metrica di sicurezza chiave: maggiore è la potenza di hashing (informatica), maggiore è la sicurezza della rete di bitcoin (resistenza agli attacchi).

Quando si osservano i numeri giornalieri, può periodicamente aumentare o diminuire a causa della casualità della scoperta dei blocchi: anche con una costante di potere di hashing, il numero di blocchi estratti può variare di giorno in giorno.

I nostri analisti hanno scoperto che guardare una media di 7 giorni è una migliore rappresentazione del potere di sottolineatura, che è ora l’impostazione predefinita del grafico di Blockchain.com. Ad esempio, l’improvviso calo a 75,5 TH / s del 25 marzo è stato una combinazione di una potenza in lento calo e una giornata estremamente sfortunata per i minatori; e guardando indietro ai numeri, una stima più accurata è di circa 95 TH / s.

Qual è il dimezzamento e quale impatto avrà sul prezzo del bitcoin?

Il “dimezzamento” è una regola codificata nel software bitcoin che riduce la ricompensa per il mining di bitcoin a metà circa ogni quattro anni (Figura 2).

Figura 2: il tasso di crescita dell’offerta di bitcoin sarà ulteriormente ridotto a maggio

Il prossimo dimezzamento è previsto per maggio di quest’anno, quando la ricompensa sarà ridotta dagli attuali 12,5 nuovi bitcoin coniati ogni ~ 10 minuti fino a 6,25 nuovi bitcoin.

Quale impatto il dimezzamento avrà sul prezzo del bitcoin è un argomento fortemente dibattuto .

Prevediamo un’ulteriore copertura da parte dei media del dimezzamento, che dovrebbe aiutare a stimolare l’interesse della ricerca web nei bitcoin e in altre metriche che sono storicamente correlate positivamente al prezzo dei bitcoin. La propensione di molti possessori di bitcoin a mantenere nel lungo termine (“hodl”) e una riduzione dell’offerta di bitcoin coniati di recente possono avere un impatto positivo sui prezzi sulla dinamica della domanda e offerta di bitcoin.

Tuttavia, non ci sono garanzie che uno di questi schemi passati si ripeterà nel 2020. Tutto ciò che possiamo dire con certezza è che l’offerta di bitcoin coniati di recente riceverà presto una riduzione significativa.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.