11 marzo 2020 – Il quadro nazionale dell’epidemia di coronavirus, come tutti sappiamo, si è aggravato. Il Paese ha bisogno di maggiori risorse per fronteggiare quest’emergenza sanitaria, economica e sociale.
Oggi, Camera e Senato voteranno lo sforamento del deficit e, stamattina, il Consiglio dei Ministri ha approvato la richiesta del Parlamento di uno scostamento di 20 miliardi in termini di indebitamento che corrispondono a 25 miliardi di maggiore stanziamento.
Il prossimo decreto che arriverà in CdM dopodomani, avrà una prima dotazione di 12 miliardi. Le priorità dal punto di vista economico, in questo momento sono la tutela del lavoro, la messa a disposizione di liquidità per le famiglie e le imprese e l’applicazione di interventi sulle scadenze fiscali, in vista di meccanismi di parziale ristoro per i territori più colpiti. Queste saranno le linee guida del decreto che a breve arriverà.
Si prevede un allargamento degli ammortizzatori sociali, la possibilità d’ uso del fondo di integrazione salariale per le aziende più piccole e una cassa in deroga che tuteli tutti i lavori, indipendentemente dal settore. Si prevede un voucher baby sitter, norme particolari per i lavoratori stagionali e gli autonomi, con sospensione del versamento dei contributi, previdenziali e assistenziali.
Da parte dell’Ue, vogliamo sottolineare, c’è piena apertura alle nostre richieste di sostegno per il Paese. Nel pomeriggio, è prevista una videoconferenza del Premier Conte con Ursula Von der Leyen, in cui si discuterà delle iniziative italiane ed europee da adottare in questo delicatissimo frangente.
Per quanto concerne le misure atte a contenere l’espansione dell’epidemia, il Governo ha voluto precisare che non sussiste nessuna chiusura verso l’adozione di provvedimenti più restrittivi di quelli previsti dal Dpcm del 9 marzo. Tutto dipenderà dall’andamento della curva epidemiologica. Il Premier ha però ricordato l’importanza di non fornire risposte emotive all’emergenza: abbiamo un Comitato tecnico scientifico a guidarci.
Ora è fondamentale intervenire in funzione dell’acquisizione e della distribuzione di macchinari e altre apparecchiature di terapia intensiva e sub intensiva, oltre che di dispositivi di protezione personale. In tal senso, Conte ha inoltre annunciato la nomina di una figura che lavorerà al potenziamento delle filiere produttive interessate.

Post pubblicato in data odierna sulla Pagina Facebook del deputato M5S Luca Sut.

DATABASE SITI WEB GRATUITO - inserisci il tuo sito web « QUI »


Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.