la piolata modenese Katia Bruni
la piolata modenese

L’edizione 2020 della importante esposizione di attrezzature per il volo in e aprirà i battenti il 25 settembre per chiuderli il 27.
L’evento legato al mondo del volo libero, cioè senza motore, si terrà come da tradizione a (Trento) organizzato dall’associazione . Lo scorso anno i visitatori furono ben 9000 e anche quest’anno si attende una buona affluenza nonostante l’emergenza sanitaria.
A causa di questa l’expo si presenta in versione tutta open air con stand dislocati nell’area sportiva adiacente al Palatenda, alla zona di atterraggio e alla funivia che porta al Col Rodella. Da qui i piloti esperti potranno testare gli ultimi prodotti delle migliori marche di ; chi non ha ancora confidenza con il cielo potrà cominciare a prenderla con voli in biposto accompagnato da istruttori.
In concomitanza l’appuntamento di hike & fly, vale a dire escursionismo e volo, “Cor e Sgola”, distribuito in due giornate, una di gara e una non competitiva.

La specialità hike & fly si sta confermando una tendenza molto seguita. Numerose le manifestazioni come la “ 2020”, nome mutuato dalla celebre montagna delle Prealpi Orobie sopra Bergamo, vinta dal palermitano . Invece, tutta svizzera la Dolomiti Super Fly, 312 km con partenza e arrivo a Levico Terme (Trento), vinta da Patrick von Känel davanti a Sepp Inniger a pari merito con , il campionissimo vincitore di ben cinque X-Alps che di km ne misura ben 1138, dall’Austria a .

Nel frattempo si è conclusa la Poggio Bustone Cup 2020 dal nome del sito di volo in provincia di Rieti, organizzata da Aero Club Lega Piloti, presenti circa 90 volatori in italiani e stranieri. Dopo quattro voli attorno ai 50 km ciascuno ha vinto il campione del mondo in carica Joachim Oberhauser di Temeno (Bolzano), seguito da Alberto Vitale di Bologna e Paolo Zammarchi di Brescia.

In il trentino , pilota della nazionale italiana di dieci volte campione del mondo, conquista l’edizione 2020 dello Spring Meeting per deltaplani ala flessibile davanti al tedesco Roland Wöhrle e al ciociaro Marco Laurenzi. Classifica deltaplani ad ala rigida: Markus Baisch, Jochen Zeyher, (Germania) seguiti dall’austriaco Anton Raumauf. Deltaplani con torre: Pawel Wierzbowski (Germania), Roberto Nichele (Svizzera) e , pilota modenese alla sua prima competizione.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.