Semplicemente strabiliante la somiglianza tra Pierfrancesco Villaggio, il figlio dell’indimenticato Paolo, e l’attore Robert Englund, protagonista dei film della serie “Nightmare”.

Pierfrancesco (Piero) ha sofferto non poco della personalità “ingombrante” del padre, e ha sviluppato fin da giovanissimo una dipendenza da eroina da cui è uscito vincitore.

Piero Villaggio porta lo stesso nome di suo zio, il noto matematico gemello dizigote di suo padre, Paolo Villaggio. – In numerose interviste il figlio del celebre attore ha parlato del proprio rapporto conflittuale col padre, e di quanto la sua personalità abbia influito anche sul suo carattere e sulle sue scelte di vita. – A 17 anni incomincia ad avere problemi di tossicodipendenza, e nel 1986 subisce l’arresto proprio a causa della droga. – Dopo essere riuscita a disintossicarsi, Piero Villaggio si è laureato a pieni voti e ha intrapreso la carriera di fotoreporter. – Piero Villaggio, nato nel 1964, ha una sorella: Elisabetta Villaggio, nata nel 1959. – Nel suo libro Non mi sono fatto mancare niente parla della sua storia di dipendenza dall’eroina e della sua relazione con il padre.


Robert Barton Englund (Glendale, 6 giugno 1947) è un attore, regista, cantante e doppiatore statunitense, noto al grande pubblico principalmente per il ruolo del mostruoso serial killer Freddy Krueger, protagonista della saga horror Nightmare.

Figlio di un ingegnere aeronautico di origini svedesi, dopo aver frequentato le scuole della Granada Hills High School, UCLA, termina gli studi all’università di Oakland. Una volta entrato nella Royal Academy of Dramatic Art inizia la sua attività di attore professionista. La prima partecipazione ad un’opera importante è nel 1974, quando recita nel film Buster and Billie. Da allora si contano più di 100 apparizioni significative tra telefilm e film.

Partecipa anche al provino per il protagonista di Guerre stellari Luke Skywalker nel 1977, finendo per non essere scelto. Nella prima metà degli anni Ottanta è uno dei protagonisti di V – Visitors, dove interpreta Willy, extraterrestre altruista e non violento. Nel 1984 veste i panni del personaggio Freddy Krueger, il maniaco omicida che uccide le sue vittime nei sogni, nato dalla mente di Wes Craven. Englund girerà otto film con questo personaggio, senza contare quelli televisivi. Il successo fu mondiale, tanto che nel 2003, Krueger è stato inserito al 40º posto nella classifica stilata dall’AFI (American Film Institute) dei 100 migliori cattivi del cinema.

Nel corso della sua lunga carriera, ha più volte interpretato se stesso. Nel 2005 è nel cast di 2001 Maniacs, remake del film del 1964 2000 Maniacs.

In Italia, nel 2003, ha preso parte al film Il ritorno di Cagliostro di Ciprì e Maresco interpretando Errol Douglas, un immaginario divo di Hollywood in declino.

È presente nel DLC speciale Call of the Dead, mappa Zombie contenuta in Escalation, di Call of Duty: Black Ops. Ha partecipato all’esecuzione del brano musicale dei Beatles, Let It Be collaborando con la rock band Svedese Gyllene Tider, è presente anche nel videoclip della cover, assieme a molte altre star del cinema e della televisione.

Nel 2018, a distanza di 15 anni, torna ad interpretare Freddy Krueger nell’episodio speciale di Halloween della serie tv The Goldbergs.

DATABASE SITI WEB GRATUITO - inserisci il tuo sito web « QUI »


Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.