zanzara mussato

In questi giorni, gli abitanti delle zone costiere si lamentano di sciami di fastidiose . Ce ne sono molti di più quest’anno rispetto agli anni precedenti, affermano gli esperti, osservando che i principali colpevoli della loro riproduzione sono in realtà umani.

Il fatto che si tratti di un’invasione è confermato anche dagli esperti, e le ragioni sono: “Un inverno piuttosto mite, così tante uova possono svernare. E il tempo in questo momento – caldo e umido, che è l’ideale per lo sviluppo delle ”, spiega Tea Knapič dal Museo di Storia Naturale di Lubiana.

Come dice il più grande esperto di , gran parte della colpa può essere umana. “L’uomo è colui che ha trasmesso tigre e altre specie di invasive in tutto il mondo”

“La zanzara tigre ha bisogno di almeno un decilitro d’acqua per il suo sviluppo e, in un ambiente così piccolo, possono svilupparsi mille contemporaneamente”, aggiunge Knapič.

Questo può accadere in qualsiasi chiosco di fiori, annaffiatoio da giardino, grondaia o drenaggio intasato – in un ambiente urbano dove, a parte gli uccelli e i pipistrelli, la zanzara non ha nemici naturali. “Prestando attenzione a non avere acqua stagnante nelle vicinanze delle nostre case, stiamo anche contribuendo a ridurre la popolazione di tigre”, sottolinea l’esperto.

Da anni alcune città hanno affrontato la questione sensibilizzando le persone. “Sfortunatamente, sembra che la consapevolezza da sola non sia sufficiente, poiché le persone non hanno cambiato mentalità e le misure non stanno ancora mostrando i risultati giusti”, avverte Knapic.

Alcune località costiere hanno ridotto il numero di zanzare usando l’, che crea un microfilm sulla superficie dell’acqua che impedisce alle femmine di deporre le uova e le larve annegano. Saremo in grado di parlare di risultati concreti solo alla fine dell’estate.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.