Economia e pandemia – L’investitore la cui strategia “esplosiva” ha restituito il 4,144% a marzo afferma che un “vero crollo” delle azioni deve ancora arrivare

Se hai ascoltato Mark Spitznagel, il fondatore di Universa Investments, a marzo , probabilmente hai fatto un buon profitto – o almeno hai evitato alcune di quelle brutte perdite – quando l’epidemia di coronavirus ha fatto esplodere il mercato rialzista dei tori.

“Quando il mercato va in crash, voglio fare molto e quando il mercato non va in crash, voglio perdere un importo da teenager, da adolescente”, ha detto. “Voglio quell’asimmetria … quella convessità.”

Spitznagel, un ex commerciante, è un protetto di Nassim Nicholas Taleb, l’autore del bestseller del 2007 “Il cigno nero”, una metafora usata per descrivere eventi imprevedibili e altamente distruttivi, il tipo che potrebbe far esplodere i mercati. Il coronavirus si qualifica chiaramente come tale.

Per trarre vantaggio da quello che vedeva come un mercato molto importante all’epoca, Spitznagel fece scommesse “outside-out-of-the-money” fuori dal denaro per trarre profitto da un tracollo.

Quindi cosa è successo quando è scoppiato il tracollo? Il 4,144% è quello che è successo.

Mentre tutti i mercati si stavano sgretolando, questo è quanto ga ripagato la coraggiosa strategia di copertura del rischio di coda della Universa Investment.

Come ha spiegato Spitznagel, tuttavia, questa intende essere solo una piccola parte attenuante di un approccio più ampio. In altre parole, il mese scorso l’S & P è sceso del 12,4%, mentre un investitore con il 3,3% nella strategia di copertura del rischio di coda di Universa e il resto in un fondo indicizzato che monitora quel benchmark avrebbe fatto lo 0,4% – un piccolo numero, certo, ma comunque positivo.

Cosa vede Spitznagel nell’immediato futuro?

“Se la pandemia non fa scoppiare questa bolla, ovviamente, ci sarà qualcos’altro che alla fine riuscirà a farlo”, ha detto, ribadendo la sua convinzione di lunga data che le banche centrali a basso costo e la bolla che continuano a pompare finiranno per portare a un’importante inversione globale.

Quanto potrebbe andare male quando va invece lateralmente? “Mi aspetto che un vero incidente riprenda un decennio [valore dei guadagni in borsa]” ha detto il mese scorso.

Nessun segno di scoppio della bolla giovedì, con il DIA Jones Industrial Average DJIA, 1,93%, S&P 500 SPX, 1,88% e Nasdaq Composite COMP, 1,41% tutto pronto per forti guadagni.

DATABASE SITI WEB GRATUITO - inserisci il tuo sito web « QUI »


Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.