sequestrata e distrutta – Foto governo australiano

Gli ufficiali doganali australiani hanno distrutto una borsa di da 19.000 dollari

L’acquirente non aveva i permessi – Una donna australiana ha imparato una lezione molto costosa quando le autorità di frontiera australiane hanno confiscato e distrutto la sua borsa di pelle di da 19.000 dollari perché era entrata nel paese senza un adeguato.

La donna ha acquistato la borsa dal prestigioso marchio attraverso una boutique online in Francia e la australiana l’ha sequestrata quando è arrivata a Perth.

Sebbene i prodotti in pelle di possano in linea di principio entrare nel paese, la loro introduzione è controllata dalla Convenzione sul commercio internazionale delle specie animali e vegetali minacciate di ( ) per garantire che i prodotti non siano collegati al bracconaggio e al commercio illegale di specie in via di .

E sebbene l’acquirente avesse ottenuto la documentazione di esportazione dall’Europa, non aveva un di importazione per l’, hanno spiegato. Di conseguenza, la borsa è stata confiscata, ma non sono state intraprese ulteriori azioni contro la donna.

Il ministro dell’Ambiente Sussan Ley ha avvertito gli importatori che devono avere tutti i permessi appropriati per portare determinati prodotti nel paese.

“Dobbiamo tutti essere consapevoli di ciò che acquistiamo online, poiché limitare la vendita di prodotti animali è la chiave per la sopravvivenza a lungo termine delle specie in via di ”, ha affermato.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.