halt polizei confine frontiera UE

Al fine di evitare scene di caos ai all’interno dell’, quando uno degli Stati membri chiude i propri per limitare la diffusione del coronavirus, la Commissione europea ha pubblicato una proposta di raccomandazioni che si applicherebbero a tutti

La libertà di movimento è uno dei più grandi risultati dell’, quindi la Commissione europea vuole prevenire chiusure caotiche delle frontiere e alla circolazione delle persone per limitare i pericoli del coronavirus con eventuali misure che limiterebbero la libera circolazione delle persone. La presidente della Commissione europea, , ha presentato i progetti.

Le quattro raccomandazioni principali sono: gli Stati membri devono definire criteri uniformi per l’introduzione di , un quadro di valutazione a colori uniforme per le aree ad alto rischio e un approccio uniforme per trattare con le persone provenienti dalle aree a più alto rischio, in particolare test e quarantena, e per informare il pubblico in modo chiaro e tempestivo.

Le raccomandazioni entreranno in vigore una volta che saranno state approvate dai membri dell’.

Mappa settimanale aggiornata dello stato delle infezioni per Stato membro
Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) dovrebbe pubblicare una mappa aggiornata settimanalmente delle aree verdi, arancioni e rosse identificate sulla base di criteri epidemiologici comuni, sulla base delle informazioni fornite dai membri.

Test di quarantena
In relazione al trattamento delle persone provenienti dalle , la commissione sottolinea che nessun membro dovrebbe negare l’ingresso a qualsiasi cittadino dell’ e raccomanda che i test, non la quarantena, siano una priorità.

La Commissione propone che gli Stati membri considerino tre criteri chiave quando decidono le : il numero di nuove infezioni confermate per 100.000 persone in una data area per un periodo di 14 giorni, la percentuale di test positivi tra i test eseguiti in una data area per un periodo di sette giorni e il numero di tutti i test eseguiti per 100.000 persone in una determinata area in un periodo di sette giorni. I membri dovrebbero fornire queste informazioni all’ECDC su base settimanale.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.