leone

Il 10 agosto è la Giornata mondiale del . “Per secoli, i hanno ispirato e suscitato stupore nelle persone con le loro dimensioni e il loro potere. Sono i secondi più grandi del mondo dopo le tigri siberiane. Il 10 agosto ha lo scopo di sensibilizzare sulla situazione reale dei selvatici, poiché il loro numero si è dimezzato negli ultimi 40 anni “, ha detto la biologa e responsabile pedagogica dello zoo di Lubiana Irena Furlan. I ricercatori stimano che ne siano rimasti solo circa 30.000 in natura, quindi un’azione immediata è la chiave per proteggere e salvare i dall’, ha sottolineato.

I erano diffusi in , Minore, India e nella penisola arabica già 1,4 milioni di anni fa e ora sono sull’orlo dell’ a causa degli esseri umani. Fino al 1940 vivevano in Nord , sulle montagne dell’Atlante. Oggi vivono nell’ subsahariana in uno spazio nove volte inferiore rispetto al passato. Un tempo furono descritte undici sottospecie degli odierni , successivamente, secondo lei, furono distinte due sottospecie, ovvero il africano e quello asiatico.

Secondo la classificazione della World Conservation Union, i sono classificati come specie vulnerabili, poiché la crescita della popolazione e le tendenze al declino sono molto diverse nelle diverse regioni. “Ciò significa che il loro numero potrebbe aumentare di nuovo se vengono prese misure appropriate, e senza intervento per proteggerli, potrebbero trovarsi in un elenco di specie in via di ”.

Pertanto, la Giornata mondiale del ha tre obiettivi, vale a dire aumentare la consapevolezza della situazione dei leoni e dei problemi affrontati dalle specie nell’ambiente naturale, trovare modi per proteggere l’ambiente naturale di questo grande felino istituendo parchi nazionali ed educando le persone che vivono in vicino a questi gatti selvatici, sulla convivenza con i leoni.

Come tutti i , i leoni sono dei grandi dormiglioni. Al mattino si sdraiano al sole, nel caldo di mezzogiorno cercano l’ombra e la sera amano osservare gli animali di passaggio, prima che diventino un succulento pasto.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.