L’ del mondo (in cattività) è , che arrivò allo zoo di dalla nel 1937, quando avrebbe dovuto avere due anni. Oggi, a oltre 80 anni, soffre di problemi di salute, ma mangia ancora felicemente qualche quaglia o ratto.

è un americano e l’orgoglio dello zoo nella capitale serba. Arrivò in prima dello scoppio della seconda guerra mondiale e trascorse due bombardamenti nel suo recinto: quello tedesco nel 1941 e quello degli alleati nel 1944, quando tutti i documenti ufficiali su di lui furono persi, quindi la sua età esatta è sconosciuta.

I serbi si riferiscono a un record di un giornale del 1937 che riportava il suo arrivo, il che è abbastanza per essere considerato un detentore del record non ufficiale, in quanto si dice che sia il che vive in cattività nel mondo.

A volte passa davanti alla preda e trascorre tutto il suo tempo nello stesso recinto dello zoo, dove riceve innumerevoli visite dai turisti e dai belgradesi. I suoi custodi dicono che sta resistendo bene per la sua età. Non è più molto vivace, perché si muove di meno, ma ha ancora un grande appetito. Gli piacciono di più i topi e le quaglie, dicono i custodi, che aggiungono che la sua età si riflette talvolta nella sua dieta.

Finora il suo più grande problema di salute era la cancrena (morte dei tessuti causata dal marciume), che lo ha costretto ad amputare gli artigli sulla gamba anteriore destra nel 2012. “ è di buon umore. È sano, bene e in buona forma per la sua età, quindi speriamo che rimanga con noi per molti anni a venire”, ha detto il direttore dello zoo di .

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.