Abbiamo deciso di non pubblicare la parte del dove lo tenta l’ a uno degli surfisti. Il servizio di salvataggio in mare del ha esortato i nuotatori e i surfisti a essere cauti, dopo una recente ondata di avvistamenti di squali bianchi e incontri ravvicinati – uno dei quali è stato catturato in alcuni filmati sorprendenti con il .

Gli incidenti sono stati registrati lungo la costa del Capo meridionale e del Capo di Pasqua, secondo una dichiarazione del Sea Rescue South Africa (NSRI), martedì scorso 23 giugno 2020.
Queste acque, al largo della città di Cape Town, sono conosciute come alcuni dei posti migliori al mondo per individuare i predatori, ma la ricerca mostra che il numero degli squali è diminuito in modo significativo.
Tuttavia, le ultime settimane hanno visto una “grande quantità” di avvistamenti e alcuni incontri ravvicinati, ha detto NSRI, che ha rilasciato filmati di droni che mostrano uno vicino a un gruppo di surfisti nella baia di Plettenberg.

È normale che più squali vengano individuati nell’area in questo periodo dell’anno mentre si nutrono di foche e pesci vicino alla riva, ha spiegato l’organizzazione.
“Il comportamento visto in questo filmato sui droni mostra che lo è a conoscenza dei surfisti e li sta studiando”, ha affermato Sarah Waries, del programma Shark Spotters di Città del Capo (CoCT).
“È importante che le persone ricordino che gli squali bianchi sono per natura curiosi predatori di Apex e che sebbene i morsi di siano rari, gli utenti dell’acqua devono comprendere il rischio intrinseco associato alla condivisione dell’oceano con questi animali e cambiare il loro comportamento di conseguenza per evitare di incontrare gli squali.”

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.