localizzazione con cellulare

Le di base da osservare per i prossimi giorni sono poche: il governo consiglia a tutti di rimanere nelle proprie case e di vedere poche persone ma se volete uscire e vedere amici e parenti dovete usare il massimo dell’accortezza.

, ultimo giorno di shopping: da domani la zona rossa. Limitazioni e tante deroghe. Ma vediamo i dettagli delle natalizie. Che essenzialmente sono otto.

Fino al 6 gennaio compreso si può andare nelle seconde case purché siano nella propria Regione. Ci si può muovere con il nucleo familiare convivente e portando l’autocertificazione

Si può uscire dal proprio Comune (ma non dalla Regione) tutti i giorni compresi quelli rossi per andare a trovare parenti e amici. Lo si può fare una volta al giorno e in due conviventi eventualmente con figli di meno di 14 anni. Bisogna portare sempre l’autocertificazione

Chi vive in comuni con meno di 5.000 abitanti può uscire dal territorio comunale e dalla Regione ma entro un raggio di 30 chilometri. Non può recarsi nei capoluoghi di provincia. Bisogna avere l’autocertificazione

Si ha sempre il diritto di tornare nella propria residenza o domicilio, in qualunque giorno ma non durante il coprifuoco dalle 22 alle 5 (alle 7 il primo gennaio)

Zona rossa, scatta domani: come e dove saranno i controlli. Lo sci riparte a fine gennaio

Ristoranti e bar resteranno chiusi fino al 6 gennaio ma potranno fare sempre il servizio di asporto. Restano aperti alimentari, edicole, farmacie anche nei giorni rossi. Negli arancioni sono aperti tutti i negozi. Sono vietate le feste private. Ballare e cantare assieme ad altre persone sono attività considerate rischiose in tempi di perché il virus si diffonde più facilmente. Attenzione perché le forze dell’ordine possono intervenire anche in abitazioni private per interrompere le feste. I sono un’ottima forma di , permettono alle forze dell’ordine di individuare gli negli appartamenti. Naturalmente serve a poco chiuderli o disabilitare il gps. Per essere sicuri, meglio lasciarli a casa o se si può, togliere la batteria.

Si può andare a Messa, possibilmente nella Chiesa più vicina e rispettando rigorosamente il distanziamento e l’igiene delle mani. 

Chi ha dubbi può chiarirseli facilmente leggendo le risposte alle domande più frequenti sul sito www.governo.it. Attenzione a non ignorare platealmente le perché le sono salatissime partendo da 400 euro a persona. Infine, chi esce di casa sapendo di essere positivo rischia invece il processo per epidemia colposa.

, sì agli spostamenti dai piccoli comuni, ma non verso capoluoghi di provincia: la circolare del Viminale ai prefetti.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.