bollette da pagare

È scattato una settimana fa il piano , originariamente previsto dall’1 gennaio 2021, ma poi anticipato di quasi un mese e precisamente dall’8 dicembre 2020.

È questa la data che ha segnato il via dell’extra di Natale che durerà fino al 31 dicembre 2020, salvo eventuali proroghe che dovessero essere decise per garantire a tutti la stessa durata di partecipazione al programma.

In tanti infatti non sono riusciti a partire il primo giorno, ossia l’8 dicembre, per via del malfunzionamento dell’App IO.

Il Governo punta con il piano ad incentivare i pagamenti digitali in modo da raggiungere un duplice obiettivo: ridurre l’utilizzo del contante e combattere così l’evasione fiscale, visto che le transazioni con carta di credito, bancomat o App come ad esempio Satispay.

: cos’è e come funziona
In estrema sintesi ricordiamo che per la prima fase dall’8 al 31 dicembre, è previsto il rimborso del 10% per ogni spesa fatta nei negozi fisici, utilizzando uno dei pagamenti digitali citati poc’anzi.

Per ogni transazione il limite massimo di rimborso è pari a 15 euro, mentre con riferimento al periodo 8-31 dicembre è di 150 euro, quindi il 10% si potrà applicare ad una spesa complessiva massimi di 1.500 euro.

Per il ordinario, la cui durata sarò dall’1 gennaio al 31 dicembre 2021, bisognerà raggiungere almeno 50 pagamenti nell’arco di sei mesi, per ottenere il 10% di rimborso fino ad un massimo di 150 euro, con un totale quindi di 300 euro per l’intero anno.

cashback: con X Pay partecipi subito senza Spid
Scatta l’offerta di X Pay, il primo conto online di , lanciato sul mercato due mesi fa.

Si tratta di un conto online con IBAN italiano e carta Mastercard che permette di realizzare molteplici transazioni: dal pagamento di bollettini, tasse e tributi delle Pubbliche Amministrazioni aderenti al circuito pagoPA, ai bonifici SEPA, passando per lo scambio di denaro peer to peer senza costi di addebito fino alle donazioni per iniziative di solidarietà e i pagamenti per la ricarica delle auto elettriche.

Con una nota diffusa ieri, X Pay ha reso noto che aderisce a Italia Cashless, il programma messo a punto dal Governo che ha preso il via lo scorso 8 dicembre con l’extra cashback di Natale.

Come è noto per avere il rimborso del 10% delle spese effettuate pagando con bancomat, carta di credito o App, è necessario aver registrato lo strumento di pagamento nell’App IO, alla quale si accede autenticandosi con SPID o carta di identità elettronica.

cashback: rimborso 10% anche per bollette luce e gas. Come averlo?
Grazie al conto online di X Financial Service, è possibile beneficiare del rimborso del 10% sugli acquisti effettuati con pagamenti digitali senza dover entrare nell’App IO.

Un altro vantaggio offerto è che nelle spese ammesse al rimborso si possono far rientrare anche il pagamento delle bollette di luce e gas.

Sarà importante però che tali utenze siano pagate nei punti vendita della rete “Punto Puoi di X.

Solo in tal modo si potrà beneficiare del cashback anche sulle bollette che invece, come spiegato chiaramente nel regolamento del programma, non rientrano tra le spese oggetto di rimborso se sono addebitate su carta di credito o conto corrente.

cashback: rimborso anche per gli acquisti dei figli
Al rimborso del 10% sulle bollette di luce e gas si aggiunge un altro vantaggio del conto online di Enel X Financial Services che permette di far rientrare nel calcolo del cashback anche gli acquisti dei figli.

Questo grazie al Conto Family di che permette di aprire un conto ai figli di età compresa tra gli 11 e i 18 anni per i quali sono previste App e carta Mastercard.

La gestione del conto fa capo ai genitori che possono impostare il limite di spesa e dare il via libera o bloccare le entrate e le uscite.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.