Una dalle luminose ali azzurre e un bozzolo colorato che nasconde come uno scrigno una coppia di stelle. Sono le ultime spettacolari immagini del spaziale , destinate a entrare nella sua personale top ten. Ritraggono due giovani nebulose planetarie, ossia due culle di stelle tra le più ricche di gas e polveri della Via Lattea. Sono descritte nello studio pubblicato sulla rivista Galaxies dagli astronomi dell’Istituto di tecnologia Rochester, vicino New York, coordinati da Joel Kastner.

Già osservate in passato, grazie alle nuove immagini di , lo storico spaziale gestito dalla Nasa e dall’Agenzia Spaziale Europea (Esa), gli astronomi possono adesso ricostruire, con un dettaglio senza precedenti, l’evoluzione delle nubi di gas e polveri che circondano queste nebulose.

“Queste nuove immagini di a diverse lunghezze d’onda, dall’infrarosso all’ultravioletto, ci offrono la visione più completa mai realizzata finora di queste due spettacolari nebulose”, ha detto Kastner. “Mentre le scaricavo – ha aggiunto – mi sentivo come un bambino in un negozio di caramelle”.

Le due nebulose si chiamano NGC 6302, detta anche , e NGC 7027. La prima si trova a 3.800 anni luce dal Sole, nella costellazione dello Scorpione: le ali della sono formate da gas e polveri espulsi dalle stelle al centro della nel corso di 2.200 anni. Le ali si estendono per più di due anni luce, all’incirca la metà della distanza tra il Sole e la sua stella più vicina, Proxima Centauri. La seconda , a forma di bozzolo, è uno scrigno lontano circa 3.000 anni luce, nella costellazione del Cigno.

Secondo gli astronomi, la particolare forma delle due nebulose è dovuta alla presenza al loro interno di coppie di stelle che ruotano l’una attorno all’altra. Un ballo cosmico che modella intorno spettacolari disegni colorati.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.