Spaventosa in , compresa la capitale Il Cairo. Le forti piogge hanno colpito lunedì la capitale egiziana del Cairo e di altre parti del paese, causando ingorghi ingenti e inondazioni su molte strade principali.

L’acquazzone ha anche costretto le autorità a sospendere le lezioni il giorno seguente nelle scuole e nelle università di tutto il paese, da Alessandria a nord ad Assuan a sud.

Gli egiziani hanno condiviso scene di pioggia e inondazioni sui social media, tra cui auto sommerse e traffico bestiale. Alcune parti del Cairo sono rimaste impraticabili e sono stati visti camion che si aprivano a ventaglio per drenare l’acqua dalle aree allagate della città, sede di circa 20 milioni di persone.

Le persone hanno anche usato i social media per criticare la mancanza di preparazione del governo per il diluvio. Quasi ogni anno, la capitale o altre grandi città sono paralizzate dalle inondazioni di un temporale.

Lo scorso ottobre, forti piogge hanno causato la morte di otto persone, tra cui quattro bambini.

L’ufficio del primo ministro Mustafa Madbouly ha dichiarato in una dichiarazione che le chiusure delle scuole di martedì sono state implementate “in modo che le agenzie competenti possano gestire le nuove alluvioni previste domani”.

La prevedibile ha sollevato dubbi sulla capacità del paese di far fronte a precipitazioni significative. Le infrastrutture, i sistemi fognari e di drenaggio hanno sofferto tutti della mancanza di investimenti e anni di scarsa manutenzione.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.