Pompeo

Il Dipartimento di Stato sloveno ha confermato l’arrivo di un alto rappresentante dell’amministrazione statunitense: il ministro degli Esteri americano Mike visiterà la il 13 agosto e lui e il ministro degli Esteri sloveno Anže Logar firmeranno una dichiarazione congiunta dei due paesi sulla delle reti

In prima linea nel tour di in quattro paesi europei – Polonia, Repubblica Ceca, Austria e – che ha definito “grandi amici dell’America”, ci sono i colloqui sulla delle reti di telecomunicazioni di prossima generazione.

Alla conferenza stampa di medio termine, subito dopo aver annunciato il suo viaggio in Europa, ha parlato principalmente dei conflitti con la e ha annunciato diverse misure per garantire la nel cyberspazio. La sua visita in Europa è quindi destinata principalmente a cercare alleanze contro la e il suo colosso tecnologico .

Gli hanno già raggiunto un accordo con diversi paesi europei

Il ministero degli Esteri sloveno ha ora confermato che la firmerà una dichiarazione speciale sulla delle reti , come gli hanno già concluso con diversi paesi, dalla Polonia e Repubblica Ceca alla Romania, Estonia e Lettonia.

Il progetto di testo stabilisce una serie di condizioni di che il paese dovrebbe concordare come necessarie per l’istituzione di una rete sicura. Tra le altre cose, è scritto che i fornitori devono essere attentamente controllati. In tal modo, devono verificare, tra le altre cose, la trasparenza della loro proprietà, il rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e se sono vincolati dalla legislazione che richiede la trasparenza del governo societario. La dichiarazione congiunta sottolineerebbe inoltre la necessità che i due paesi siano consapevoli dell’importanza della sicurezza della rete a livello di NATO e UE.

Come garantire la sicurezza?
Pochi giorni fa, il colosso tecnologico cinese ha invitato il governo sloveno a tenere colloqui e si è anche offerto di firmare un accordo di non intercettazione per assicurarsi che non consentisse l’uso della sua tecnologia di sorveglianza. Il governo non ha ancora risposto a questa chiamata.

Tuttavia, la Corte di giustizia europea ha rilevato il mese scorso che la sicurezza informatica non è garantita nemmeno da un accordo con gli . Il vice commissario per l’informazione Andrej Tomšič ha dichiarato a Radio che ” non ci sono restrizioni e garanzie reali contro l’accesso delle agenzie di intelligence americane ai nostri dati, che sono sempre più archiviati in vari cloud americani “.

Visita più alta dopo più di 10 anni
Intanto, il ministero degli Esteri sloveno spiega che la visita di intende “rafforzare il dialogo politico bilaterale di alto livello e rafforzare la cooperazione tra i due Paesi in campo economico e non” .

incontrerà il presidente sloveno Borut Pahor e il primo ministro Janez Jansa.

Sarà uno dei massimi rappresentanti dell’amministrazione americana, che visiterà la dopo più di un decennio. L’ultima visita ad alto livello degli nel 2008 è stata la partecipazione dell’allora presidente degli George W. Bush al vertice UE- durante la presidenza slovena del Consiglio dell’UE. L’ultima visita bilaterale di un Segretario di Stato americano in risale al 1997, quando Madeleine Albright visitò Lubiana. Nel 2010, anche l’ex Segretario di Stato americano Collin Powell ha visitato la . Ha partecipato al Forum strategico di Bled.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.