Nella foto: SpaceX Dragon XL nel distacco del secondo stadio del Falcon Heavy in orbita terrestre alta mentre si dirige verso il in orbita lunare.

La ha scelto SpaceX di Hawthorne, in California, come primo fornitore commerciale statunitense ai sensi del contratto Logistics Services per consegnare merci, esperimenti e altre forniture al dell’agenzia in orbita lunare. Il premio rappresenta un significativo passo avanti per il programma Artemis della che farà sbarcare la prima donna e il prossimo uomo sulla entro il 2024 e costruirà una presenza lunare umana sostenibile.

Alla , la e i suoi partner acquisiranno l’esperienza necessaria per preparare una storica umana su Marte.

SpaceX consegnerà merci critiche e non pressurizzate, esperimenti scientifici e forniture al , come materiali per la raccolta dei campioni e altri oggetti di cui l’equipaggio potrebbe aver bisogno sul e durante le loro spedizioni sulla superficie lunare.

“L’aggiudicazione di questo contratto è un altro aspetto fondamentale del nostro piano di ritorno sostenibile sulla ”, ha dichiarato l’amministratore della Jim Bridenstine. “The è la pietra angolare dell’architettura Artemis a lungo termine e questa capacità di carico commerciale nello spazio profondo integra ancora un altro partner industriale americano nei nostri piani di esplorazione umana sulla in preparazione per una futura su Marte.”

La sta pianificando molteplici missioni di rifornimento in cui la nave spaziale cargo rimarrà al per sei-12 mesi alla volta. Questi contratti a prezzo fisso fisso, consegna a tempo indeterminato / quantità indefinita per servizi logistici garantiscono due missioni per fornitore di servizi logistici con un valore totale massimo di $ 7 miliardi in tutti i contratti in quanto sono necessarie missioni aggiuntive.

“Il ritorno sulla e il supporto dell’esplorazione spaziale futura richiedono consegne a prezzi accessibili di notevoli quantità di merci”, ha dichiarato Gwynne Shotwell, Presidente e Chief Operating Officer di SpaceX. “Attraverso la nostra partnership con la NASA, SpaceX ha fornito ricerca scientifica e forniture critiche alla Stazione Spaziale Internazionale dal 2012 e siamo onorati di continuare il lavoro oltre l’orbita terrestre e di trasportare il carico di Artemis su Gateway.”

Il contratto di Gateway Logistics Services consente alla NASA di ordinare missioni fino a 12 anni con un periodo di prestazioni di 15 anni e offre la possibilità di aggiungere nuovi fornitori competitivi. Queste missioni supporteranno i piani della NASA di esplorazione sostenibile con partner internazionali e commerciali, sviluppando allo stesso tempo l’esperienza e le capacità necessarie per inviare gli umani su Marte.

“Questo è un nuovo entusiasmante capitolo per l’esplorazione umana”, ha dichiarato Mark Wiese, direttore di Deep Space Logistics presso il Kennedy Space Center della NASA in Florida. “Stiamo introducendo il pensiero innovativo dell’industria commerciale nella nostra catena di approvvigionamento e contribuendo a garantire che siamo in grado di supportare gli equipaggi che si preparano per le spedizioni di superficie lunari fornendo le forniture di cui hanno bisogno in anticipo.”

Incaricato di tornare sulla Luna nei prossimi quattro anni, il programma Artemis della NASA rivelerà nuove conoscenze sulla Luna, sulla Terra e sulle nostre origini nel sistema solare. Il Gateway è una parte vitale dei piani di esplorazione dello spazio profondo della NASA, insieme al razzo Space Launch System (SLS), al veicolo spaziale Orion e al sistema di atterraggio umano che invierà gli astronauti sulla Luna. È prevista una di servizio logistico standard per ogni con equipaggio di Artemis SLS / Orion sul Gateway. Acquisire nuove esperienze su e intorno alla Luna preparerà la NASA a inviare i primi umani su Marte nei prossimi anni e il Gateway svolgerà un ruolo vitale in questo processo.

“Stiamo facendo progressi significativi passando dal nostro concetto di Gateway alla realtà”, ha affermato Dan Hartman, responsabile del programma Gateway presso il Johnson Space Center della NASA a Houston. “L’inserimento di un fornitore di servizi logistici ci assicura che possiamo trasportare tutte le forniture essenziali di cui abbiamo bisogno per il Gateway e sulla superficie lunare per fare dimostrazioni di ricerca e tecnologia nello spazio che non possiamo fare altrove. Prevediamo inoltre di svolgere una serie di ricerche sul e nel modulo logistico ”.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.